Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

2a CAT. - La SIM tra continuità e legittime ambizioni

A cura di Luca Salini

Continuiamo   il   viaggio   alla   scoperta   delle   squadre   protagoniste   dei   campionati

dilettantistici. Si inizia con grandi ambizioni consapevoli che sarà sempre il campo a

decretare chi ha saputo lavorare meglio nella costruzione dell’organico.

Tra le più belle realtà calcistiche del nostro territorio non possiamo non annoverare la

Sim Pontevomano, il cui Team Manager Moreno Sorrini è intervenuto sulla nostra

testata   per   illustrare   programmi   e   aspettative   della   compagine   che   milita   nel

campionato di seconda categoria.

Moreno Sorrini, la Sim Pontevomano riparte nel segno della continuità con la

conferma di Mister Isotti...

Sicuramente il nostro punto di forza è la continuità, la programmazione. Con Mister

Isotti ci troviamo benissimo, si è cementato un rapporto ormai da qualche anno, ha

tutta la nostra stima sia come allenatore che come persona. Inoltre, cosa non da poco,

i ragazzi che allena lo adorano.

Lei è il team manager della società e ha portato grande entusiasmo. Cosa

rappresenta per lei il calcio?

Diciamo   che   l’entusiasmo,   dopo   quasi   due   anni   di   inattività,   è   una   normale

conseguenza. Tutti avevamo un gran bisogno di ripartire. Per me il calcio è passione

e, se non ce l’hai, non riesci a trovare il tempo per coniugare tante cose insieme

(lavoro,famiglia,etc.etc.).

Dopo un periodo di lunga inattività come valuta la fase inziale della stagione e

della preparazione?

Vedo che anche i ragazzi, insieme al Mister, hanno tanta voglia di ripartire. Adesso il

Mister   deve   saper   gestire   tutto   l’entusiasmo   che   hanno   perché   non   sia

controproducente a livello di infortuni. Due anni di sospensione non sono pochi...

Una domanda è d’obbligo. Avete risentito a livello economico delle conseguenze

negative provocate dalla pandemia?

A livello economico è stata una bella mazzata. Anche se alcune attività hanno avuto

dei benefici, la stragrande maggioranza ne ha risentito negativamente, tutto l’indotto

ne uscirà indebolito.

Veniamo alla stagione che sta per partire. E’ l’anno buono per la promozione in

prima categoria?

Ad ogni inizio di campionato credo che tutti siano sicuri del buon lavoro che si è

fatto, poi è sempre il campo che decide chi deve salire e chi deve scendere di

categoria. Anche noi crediamo di aver allestito una buona squadra e confidiamo

molto nel lavoro del Mister.

Ci parla del mercato e dei movimenti concretizzati in entrata e in uscita?

Abbiamo rinforzato il reparto difensivo con Rudi Lanari e Carlo Magno, poi abbiamo

preso Mattia Icaro come centrocampista. In uscita i fratelli Betti sono tornati a Isola.

Il mercato è ancora aperto. Farete altri acquisti?

Siamo sempre attenti a quello che succede, se dovesse prospettarsi qualche buona

situazione   sicuramente   la   valuteremmo.   Ad   ogni   modo   Mister   Isotti   si   dice

soddisfatto dei giocatori che ha a disposizione.

A suo giudizio quali sono le società che hanno operato meglio sul mercato?

In sincerità non  so  come hanno  operato le  altre squadre  ma  credo che  sarà  un

campionato abbastanza equilibrato.

Quali sono le aspettative della Sim Pontevomano per la stagione 2021/2022?

Intanto   “partire”   vorrebbe   dire   che   già   le   cose   a   livello   pandemico   stanno

migliorando, poi speriamo come sempre di vedere del buon calcio e divertirci.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 09/09/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,04948 secondi